Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2014

MED0 Geostoria del Mediterraneo

Nel programma 20114-2015 tratteremo in parallelo il Mediterraneo attuale e attraverso una serie di fonti antiche, il Mediterraneo antico
Un primo schema di lavoro dovrebbe essere questo:

a) Il Mediterraneo oggi: spazio marino potere e cultura
– una lunga storia geologica – il concetto di Mare Nostrum –Alla ricerca di uno sviluppo sostenibile – il mare assediato – Particolarismi – Uno sviluppo disarmonico - L'evoluzione dei porti (http://publicacions.iec.cat/repository/pdf/00000079/00000010.pdf) -Politiche in atto nel Mediterraneo (http://www.arpalombardia.it/EEA/pdf/cap9.pdf) b) Le vie di terra e le vie di mare: - Le rotte marine: le correnti e il cabotaggio (carte medievali) – la vita in mare (Luc, Phars. 165-168 e Man, Astron. I, 294-302) – Viaggi antichi: Difficoltà a Gibilterra (Odys, IX 80-84) e a Corinto (Strab.); Da Roma a Smyrne (Elio Aristide, Orat, XXIV B306); Da Gerusalemme a Roma (Atti, 27-28) – Le principali rotte oggi. - Vie di terra: Roma (Strab., V, 3, 8, C235) – Le …

« ...restarono incerti, stupiti dal modo in cui gli attrezzi erano congegnati.... »

La storia della I Guerra punica l'avete già letta sul manuale e la si trova anche da altre parti. Questo è lo spazio giusto per qualche immagine e un piccolo approfondimento sulla tecnologia navale.
questa era Cartagine



questi invece sono i famosi "Corvi" ci cui ci parla Polibio « ...restarono incerti, stupiti dal modo in cui gli attrezzi erano congegnati; tuttavia, avendo una pessima opinione dei nemici, quelli che navigavano davanti a tutti si gettarono audacemente all'attacco. » e questo è il racconto della Battaglia di Milazzo nella quale vennero impiegati per la prima volta








infine una presentazione riassuntiva
Vedere altre presentazioni del Giacinta Sassi

Bestiari Medievali: Il Fisiologo on line dal 1999

C'era una volta un sito che si intitolava Bestiari medievali. Era il risultato di un lavoro svolto dalla III B del Liceo Scientifico Albert Sabin di Bologna nell'anno scolastico 1998/99. I PC avevano schermi pesantissimi da massimo 15 pollici, che davano il meglio di sé a 800x600 pixel se non a 600x480) e Internet era da pochi anni. Insomma si trattava  di un lavoro d'avanguardia decisamente. La cosa sorprendente è che quel sito c'è ancora e merita ancora attenzione.
In esso si mettono a confronto il Fisiologo greco, la sua antica traduzione latina, e il francese Bestiario d'amore. Non manca un'intelligente sezione iconografica; insomma, a dispetto di un'impaginazione che mostra tutti i diciassette anni alla deriva nel web, contenuti molto interessanti.
Oltre alle parti dei commenti e dei confronti intertestuali, abbiamo particolarmente apprezzato la sezione del Bestiario latino, che riporta il testo integrale del bestiario con, a fianco, la traduzione ital…