Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2014

La città 4 - Piante urbane

Ciao a tutti, ragazzi. Vedo che anche voi siete interessati alla geografia urbana. Bravi bravi. Sapete, io ho iniziato a studiare le città più o meno quando avevo la vostra età, quando mi regalarono un grande atlante della Germania. Non mi sono ancora presentato, vero? Beh, io sono Walter Christaller, ma voi chiamatemi pure Chris:
Per accedere alla mappa e inserire la vostra città è sufficiente che:

1. entriate in google facendo il login con i vostri dati: 
2. aprite la mappa, selezionate il livello e schiacciate l'icona del  "marker" e inserite la città. 
All'inizio non ci riuscirete, ma se ce l'ho fatta io, che non ho mai toccato un computer in vita mia, non potete non riuscirci voi! Smanettate per un po' e capirete. Ovviamente maggiori sono i details migliore è la valutazione  ...e non dimenticate di firmare!






CommunityWalk Map - Piante e paesaggio urbano




di seguito alcuni piante di città come esempio:





http://lacittadellefrottole-q12.blogspot.it/2013/01/la-citta…

La città 3 - Il paesaggio urbano

il volto di una città è l'espressione  1) delle funzioni urbane, che analizzeremo tra due lezioni, e 2) delle relazioni tra la città e l'ambiente, che , in una parola sola chiamiamo paesaggio urbano.



Secondo gli studi di Toschi, massimo geografo italiano delle città, il paesaggio urbano può essere colto in tre tappe:
- attraverso la pianta della città - attraverso la differenziazione interna
della città
- attraverso l'analisi delle cellule urbane,
dei quartieri e delle aree funzionali della città




la pianta della città offre un considerevole insieme di significati geografici, a partire dall'adattamento al terreno, ai venti al clima etc... essa racconta anche la storia e la natura della città. Per esempio nell'Alto medioevo le città avevano una pianta lineare (se nascevano su una strada o una via fluviale), una pianta a irregolare (quando nasceva su un'altura) o una pianta a pettine (se nasceva in prossimità di una specchio d'acqua). Dal Basso Medioevo in avanti …

La città 2 - Fattori di localizzazione

Quando cerchiamo di capire perché una città sia sorta in un determinato luogo ci occupiamo dei cosiddetti fattori di localizzazione. Ce ne sono di due tipi: fattori fisici e fattori umani.
I primi ci dicono quali opportunità (fattori positivi) e quali condizionamenti (fattori negativi) hanno favorito la nascita e lo sviluppo dell'insediamento urbano. I secondi, che riguardano la cultura, le tecnologie, il tipo di economia (la possibilità di sfruttare una risorsa presente in un nuovo territorio), la politica (la necessità di presidiare un confine o di rafforzare l’autorità costituita), l'evoluzione demografica (migrazioni o esplosioni demografiche possono generare nuovi nuclei insediativi). Essi possono essere studiati solo con un'attenta analisi storica. Noi, come primo esercizio, possiamo confrontare i fattori di localizzazione per Priene e per Camberra.

<Esercizio 1: avete 5' per copiare la tabella sul quaderno e compilarvela.> opportunità          ____________…

Mappe di Geostoria - Istruzioni per a compilazione

Abbiamo due mappe di Geostoria da completare: come si fa? sotto le mappe trovate le istruzioni.




Come aggiungere i punti sulla mappa:

1. sotto la casella di ricerca c'è l'iconcina "aggiungi indicatore" (è quella a dx della manina); fa' clic sull'icona, il cursore si trasforma in un "+" che indica dove rilascerai il segnaposto.  basta individuare. 2. Per inserire l'indicatore, sposta  il cursore sulla mappa nel punto in cui inizia la salita, poi fai clic una volta per rilasciare il segnaposto. Siccome la mappa ha più di un livello (I categoria, II categoria, Muri), assicurati, che quello corretto sia selezionato nel riquadro di sinistra. Il livello selezionato ha il bordo sinistro di colore blu.
3. Aggiungi un titolo e una descrizione facendo clic su Punto e Aggiungi descrizione nella finestra informativa visualizzata. Tocca Invio o Aggiungi alla mappa per salvare.
Per aggiungere informazioni sui segnaposto, puoi fare clic sulla mappa o nel riquadro di …

Le città 1: Priene vs Canberra

Il Monte Micale si trova nella valle del Menandro un fiume dall’ampio bacino che sfocia sulle coste occidentali della Turchia. Sulle sue pendici, nel III secolo a.C. fu progettata Priene, uno straordinario esempio di città classica: la pianta era ortogonale e tutte le vie s intersecavano ad angolo retto.Il sito era suddiviso in due terrazze cosicché alla città bassa (asty), si contrapponeva la città alta (acropoli) conferendo un armonioso movimento all’intero volto urbano. Al centro c’era l’agorà, splendida piazza rettangolare, cinta da un porticato e circondata dai palazzi pubblici. Mezza piazza era dedicata alle attività economiche, l’altra metà alle funzioni pubbliche. L’agorà dava un cuore alla città e, insieme ai templi, esprimeva il controllo sui territori circostanti (kora).
Venti secoli dopo, nei territori montuosi del sud dell’Australia viene fondata Canberra. È il 1908. La città è eletta capitale del Commonwelth d’Australia. È lontana dalla vie di comunicazione, ma è posta…

«Lo crederesti, Arianna? – disse Teseo – Il Minotauro non s’è quasi difeso».