Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

L'Europa feudale

Quando Carlo e poi Ludovico, Lotario e gli altri discendenti cinsero le corone imperiali non sciolsero gli antichi regni: Il Regno dei franchi era diviso in tre reami: Austrasia, Neustria, Borgogna a cui si aggiungeva l'Aquitania, da sempre regione autonoma. Poi c'era il il più prestigioso di tutti, il Regno d'Italia, i cui sovrani, da Teoderico a Napoleone, portavano sul capo la leggendaria corona ferrea. Carlo aveva strappato il Regno d'Italia ai Longobardi, ma esso mai sarà fuso con i Regni Franchi.  Dunque l'Impero non fu concepito come una somma di regni ma come una realtà superiore che li univa, senza annullare le differenze etniche.

In questo quadro articolato i territori furono suddivisi in ca. 500 distretti: 
Contee, governate dai Conti, che in nome, del Re dovevano risolvere i problemi giudiziari, politici e amministrativi (dovevano tenere almeno tre placiti l'anno). Essi inoltre dovevano allestire e condurre l'esercito della contea.  Nel Regno d&…

Il Principe a cavallo

Da oggi inizieremo a studiare la biografia di Carlo Magno scritta da Alessandro Barbero(Carlo Magno. Un padre dell’Europa, Laterza, 2000), storico del Medioevo che insegna all'Università del Piemonte Orientale e ha spesso lavorato per la RAI. Potete vederlo in carne ed ossa anche in questo documentario andato in onda qualche anno fa su SuperQuark e che è, praticamente, un riassunto della fiction Charlemagne, le prince à cheval.

Eccellenza io vi domando....

la città delle frottole - delle fonti e della storiografia: Eccellenza, io vi domando...:




Oggi leggeremo qualche rubrica del Breviarium Ecclesiae Ravennatis (Codice Bavaro), secoli VII-X. Il cosiddetto Codice Bavaro, ravennate, ma conservato presso la Bayerische Staatsbibliothek di Monaco di Baviera, e accessibile ai curiosi di tutto il mondo in versione digitale,è una delle fonti più importanti per lo studio della nostra storia nell'Alto Medioevo....

[per saperne di più]
[stampa la versione cartacea]